Quando si parla di marijuana legale per uso medico, bisogna sapere che ad oggi la legge italiana è piuttosto chiara. Dato che la cannabis che è a scopo ricreativo è illegale, mentre se l’assunzione viene effettuata per questioni di salute, allora, in tal caso solo se è il medico curante a segnarla si può acquistare e quindi non risulta più un uso illegale. 

Per capire se si sta acquistando la marijuana legale per poterne fare un utilizzo medico, bisogna acquistare solo quella che viene venduta tramite il canale ufficiale delle farmacie. In tutta Italia i preparati che sono a base di marijuana a scopo terapeutico sono quelli prodotti da una nota azienda olandese.

Perché non viene legalizzato l’utilizzo di cannabis di altra origine?

La cannabis terapeutica è una tipologia di fitoterapico completo, questo perché il farmaco è prima sottoposto ad un regime piuttosto severo del controllo della produzione e del controllo della qualità stessa.
I preparati che vengono venduti ad oggi sono coltivati all’interno delle serre senza che vi sia alcun tipo di utilizzo di pesticidi. 

Tutta la tipologia di marijuana che viene utilizzata proviene da un incrocio e da una selezione di piante in modo da poter ottenere un prodotto fisso, di cui se ne conosce tutta l’intera composizione. I prezzi però non sono pochi, se si considera la situazione nel nostro Paese, vedremo dei prezzi a prevalenza disomogenea.