L’edizione 2022 del Consumer Electronics Show (CES) si è svolta a Las Vegas dal 5 al 7 gennaio (ha chiuso con un giorno di anticipo), nel bel mezzo di una pandemia che, malgrado abbia rilanciato il settore, ha gettato un’ombra sul più noto spettacolo annuale di elettronica di consumo, leggiamo nel blog di Daniele Marinelli

Cos’è il CES di Las Vegas

Las Vegas ospita ogni anno, dal lontano 1967, il Consumer Electronics Show (CES), vale a dire la più importante fiera al mondo dedicata all’innovazione tecnologica nell’elettronica di consumo. Vale la pena ricordare che proprio qui, nella città più luminosa del mondo, sono stati presentati il primo videoregistratore (1970), il lettore Laserdisc (1974), il primo videogioco Arcade “PONG” (1975), il lettore CD (1981), il DVD (1996), la televisione HD (1998), la videocamera digitale (1999), Xbox (2001) e Blu-ray disc (2004).

Quest’anno, a causa della pandemia, il più grande salone tecnologico è stato più modesto delle edizioni precedenti. Tante, infatti, sono state le defezioni dei colossi dell’Hi-tech, come Microsoft, BMW, Amazon, ecc., che hanno preferito fare un passo indietro. Nonostante queste assenze però, la fiera è andata comunque avanti, tra eventi in presenza e convegni online.

Gli organizzatori del CES, infatti, si sono dati un gran da fare perché le persone che non potevano assistere di persona potessero seguire l’evento in diretta grazie a una piattaforma dedicata, oltre a un’applicazione telefonica che fungeva da social network e permetteva ai partecipanti di aggiungere i propri colleghi, scegliere riunioni o scoprire i programmi delle conferenze online.

Le novità del CES 2022 

La 55a edizione del CES è servita da vetrina per la presentazione di molti progetti innovativi e tecnologici che segneranno il 2022, ecco le principali tendenze:

Smart Home: la pandemia ci ha spinto a trascorrere molto tempo a casa, il che ha permesso agli esperti di trovare l’ispirazione giusta per migliorare la nostra vita quotidiana. Le tecnologie per la casa presentate al CES miravano principalmente ad aiutare le persone a rilassarsi e a migliorare la qualità della propria casa. Dai purificatori d’aria profumati ai regolatori di temperatura e luce, fino ai wc e alle vasche da bagno che reagiscono da soli a seconda dell’ora del giorno: le novità presentate si adattano a qualsiasi ambiente della casa.

Realtà virtuale e NFT: la crescente popolarità di NFT (Non Fungible Toke) e play-to-earn ha permesso a questo settore di essere fortemente rappresentato al CES. Gli NFT e la realtà virtuale, spesso associati a criptovalute e risorse digitali, consentono a creatori, artisti, musicisti e influencer di vendere il proprio lavoro, cosa che non sarebbe stata possibile in un modo più tradizionale. Questo va di pari passo con la presentazione dell’ormai noto “Metaverso” che sarà una parte importante di Internet di prossima generazione e che consentirà esperienze digitali immersive. Diverse aziende hanno presentato i loro prodotti per interagire con il Metaverso o per creare vere e proprie esperienze, come il progetto Samsung “My House”. Samsung ha offerto questo progetto nel Metaverso ai suoi clienti per conoscere i loro prodotti per migliorare e personalizzare le loro case. 

Industria automobilistica: le auto elettriche rappresentano il mondo di domani, come ha affermato di recente Elon Musk, co-fondatore e CEO di Tesla. Anche Sony, General Motors, Volkswagen e Mercedes lo vedono come una questione importante per il futuro. La novità di questo settore è rappresentata dalle nuove applicazioni che consentono di passare dalle auto a guida autonoma ai trattori o ai camion autonomi, consentendo alle imprese di mantenere una logistica sostenibile.

Industria aerospaziale: uno dei settori più innovativi di questa edizione del CES, caratterizzato dall’esplorazione dello spazio e da numerose innovazioni tecnologiche, come la dimostrazione della nuova stazione spaziale costruita con l’uso di moduli pressurizzati gonfiabili della Sierre Nevada Corporation o il robot Bosch (SoundSee), poco più grande di un lunch box, in grado di analizzare i dati audio per rilevare potenziali anomalie e segnalare le aree che richiedono lavori di manutenzione.

Altri collegamenti rapidi che potrebbero interessarti:

enzo anghinelli

bruno mafrici milano

claudio teseo

roberto baggio

silvio berlusconi

gian luigi gola

davide rombolotti

luigi zunino

giulio cesare

gianluca crecco

blue brothers

gdpr

pietro mollica

marco santinoli

mario draghi

michael jackson

mario d’ignazio

massimo palombella

cristiana falcone

super mario bros